Giovanili: la finale U15 Cesena-Bari ai raggi x

Ha fatto quasi percorso netto nella fase finale, il Bari al quale domani (Fermo, ore 19) l’Under 15 contenderà il titolo nazionale. L’unica sconfitta i biancorossi allenati da Michele Anaclerio l’hanno infatti subita nella stagione regolare (chiusa al primo posto) mentre nei turni ad eliminazione diretta hanno concesso appena un pareggio all’Albinoleffe, vincendo tutte le altre gare in cui hanno anche eliminato Taranto e Pro Vercelli.

Il Cesena di mister Magi ha invece subito due ko (entrambi per 2-1) nella fase finale, indolore quello col Pontedera in semifinale, abbondantemente rimediato quello a Palermo sconfitto 5-1 al ritorno, mentre con la Juve Stabia è arrivato un doppio successo. I bianconeri avevano chiuso da imbattuti il proprio girone anche se il solo punto in più rispetto al Modena non racconta esattamente la differenza di valori fotografata invece dalla differenza reti (+59 contro +17).

Dei settanta gol messi a segno in stagione regolare domani il Cesena non potrà contare su quelli di Amadori (6), Okolo (9) e Okoh (3) perché i primi due sono infortunati e il terzo è squalificato ma restano altri 14 calciatori nella rosa di Magi che in stagione hanno dimostrato di saper trovare la via della rete. Tra questi figurano anche Davide Zamagni, Filippo Bertaccini e Andrea Lantignotti, tutti figli d'arte insieme al portiere Niccolò Fontana, e ll fratello d’arte, Filippo Berti che prova a ricalcare le orme di Tommaso arrivato in prima squadra.