“Spero di essere d'aiuto con la mia esperienza”

Durante la propria conferenza stampa di presentazione come nuovo giocatore del Cesena, Marco Calderoni ha parlato del primo impatto con Viali e del rapporto con Favale. ''Per me, come per molti altri - ha dichiarato - quello del mister è un tipo di gioco nuovo ma non si finisce mai di imparare: ci vorrà un po' di tempo per amalgamarsi, perché è molto propositivo e fatto di palleggio, ma non vedo l'ora di cominciare. Favale? Ho visto Giulio: è un ragazzo con tantissime qualità. Io cercherò di mettere in difficoltà il mister nelle scelte: quando c'è competizione è uno stimolo per tutti perché porta ad alzare il livello e con la mia esperienza spero di poter essere d'aiuto”.

L'ex Vicenza ha poi sottolineato che gli servirà un po’ di tempo per recuperare la migliore condizione a causa del lungo digiuno da incontri ufficiali: “L'ultima partita l'ho fatta a fine novembre, quindi non sono ancora al top a livello fisico. Il mister mi ha fatto vedere subito quello che chiede: questa squadra ha una forte identità e si applica molto per seguire le sue idee. Ci vorrà studio, oltre che lavoro sul campo, per entrare nei meccanismi e questa cosa mi piace molto”.