"Qualunque fioretto pur di andare in B"

La serie B, il suo idolo, l’università: di tutto questo ha parlato il bomber Mattia Bortolussi, ospite della puntata di “ParliamoC” in onda su Eleven Sports. “Sono cresciuto nel mito dell’Inter del Triplete e quindi Milito è diventato il mio calciatore di riferimento anche per la capacità di giocare per i compagni, come piace a me. Prima di tutto, infatti, viene la squadra, poi è chiaro che a livello personale ho voglia di migliorarmi. Giocare in serie B? Ora penso a dare tutto per questa maglia e magari ci arrivo con il Cesena. Sognare non costa nulla e, perché quel sogno si avveri, sarei disposto a qualunque fioretto. Sarebbe un regalo bellissimo per i nostri tifosi: noi daremo tutto in campo, possono starne certi”.

Da qualche anno l’attaccante sta cercando di conciliare il calcio e gli studi universitari: “Dopo tanto tempo ho deciso di iscrivermi alla facoltà di Scienze dell’Alimentazione: è un percorso che mi appassiona e cerco di dedicargli più tempo possibile anche se a volte non è facile mettersi sui libri dopo un allenamento”.