"Migliorare il gruppo senza stravolgerlo"

“La nuova proprietà mi ha dato la libertà di fare le scelte tecniche in base al tipo di partita e al momento di forma, ma questo non vuol dire che non vogliano vedere i giovani in campo”. Nel corso della puntata di Pianeta Bianconero andata in onda lunedì William Viali ha chiarito l’input di non dover necessariamente schierare gli under in campo: “E’ emblematico l’esempio di Berti che è sempre stato trattato da calciatore e le sue esclusioni danno ancora più valore alle occasioni in cui ha giocato. Qualcuno pensava che il suo impiego fosse forzato dalle regole invece non è così: quando mi ha impressionato, ha tolto spazio a compagni importanti in partite importanti, mentre quando è rimasto fuori è perché stava meno bene di altri. Il suo utilizzo? Mezzala o trequartista, a cambiare è la fase di non possesso. Lui è bravo a trovare gli spazi tra le linee e più nello smarcamento mentre nel duello può scontare qualcosa a livello fisico com'è normale per un ragazzo della sua età”.

Il tecnico ha spiegato anche come il club si sta muovendo sul mercato: “Sarà importante tutelare un gruppo che ha fatto 39 punti, cercando di migliorarlo senza stravolgerlo. Fatta questa premessa, davanti una punta fa comodo perché non mi costringerebbe ad adattare altri in un ruolo non propriamente consono col rischio di perdere l’equilibrio che è una nostra caratteristica. C’è l’idea di prendere un esterno di difesa per avere un ricambio mentre in mezzo al campo siamo abbastanza al completo anche se in questo momento ci manca un centrocampista coast-to-coast, uno come Collocolo ad esempio”.