"La rosa va completata ma non abbiamo fretta"

Nel corso della conferenza stampa di questa mattina, mister Viali ha parlato dei nuovi arrivi in casa bianconera. Si parte da Carlo Ilari: “E’ un calciatore totale e completo, molto vicino alla mia idea di calcio. Ha la tecnica per giocare in più ruoli perché non ne ha uno specifico: dalla mezzala all’esterno, dal trequartista al play davanti alla difesa perché ha nelle corde la finalizzazione come anche la verticalizzazione. In più, è bravo sui calci piazzati”. Sulle corsie esterne hanno agito altri due nuovi volti: “Candela è ancora in ritardo di condizione e per questo non lo abbiamo ancora ammirato per le sue caratteristiche che sono l’intensità e la grande esplosività. E’ un giocatore intenso e veloce, bravo nella conduzione del pallone. Bella corsa e velocità sono anche le doti di Adamoli che unisce alla grande spinta anche un piede da rifinitore, utile sulle palle da fermo. Deve lavorare sulla fase difensiva”. Chiusura su Giovanni Nannelli: “E’ un jolly che può giocare a destra e, “a piede invertito”, dalla parte opposta ma ha fatto anche la mezzapunta. E’ rapido negli spazi stretti ma deve migliorare nel riempire l’area: quello è un difetto comune un po’ a tutti gli esterni offensivi ma lui ha l’età dalla sua parte”.

Viali ha anche detto a che punto è la costruzione della squadra: “Siamo in linea e non abbiamo fretta perché, rispetto allo scorso anno, ho già una squadra forte nei primi undici elementi. E’ evidente che la rosa va completata: un difensore potrebbe arrivare, aspettando il recupero di Maddaloni e a centrocampo siamo un po’ corti ma abbiamo le idee chiare e qualcosa succederà nei prossimi giorni”.