"Prendiamo sempre più fiducia"

“La squadra sa cosa fare, è consapevole dei propri mezzi e sta prendendo sempre più fiducia”. Ospite lunedì di Pianeta Bianconero, Nicola Rigoni ha fotografato così il momento del Cesena reduce da nove risultati utili di fila. “Quella con la Fermana era un bel banco di prova perché a livello di blasone non era all’altezza di Pescara e Reggiana e in settimana lo staff tecnico ci aveva messo in guardia da un possibile calo di tensione ma in settimana la squadra è rimasta sempre concentrata, è partita forte e ha interpretato bene il match sin dalle prime battute. Non sbagliare le partite nelle fasi iniziali è una cosa che ci sta contraddistinguendo”. Il centrocampista ha evidenziato un’altra qualità del gruppo bianconero: “Chi viene chiamato in causa dà il proprio contributo e questo è un segnale positivo: significa che tutti sono sulla stessa lunghezza d’onda”.

Il Cesena è l’unica squadra del girone B a non aver mancato l’appuntamento con la vittoria per più di una gara: “E’ un altro dato importante: il nostro obiettivo è restare aggrappati al treno di quelle davanti il più a lungo possibile e, per riuscirci, serve continuità. Quando non vinci è fondamentale non perdere”. Una striscia positiva che i bianconeri proveranno a proseguire ancora domenica in casa dell’Entella: “E’ una partita difficile contro una squadra che doveva giocarsi la promozione e invece ha avuto qualche problema iniziale forse di adattamento alla categoria. Vincere sarebbe importante a livello psicologico per allungare su di loro e aumentare il distacco sulle inseguitrici”.

Rigoni ha individuato il prossimo step di crescita della squadra: “A volte non chiudiamo le partite com’è accaduto col Pontedera: se riusciamo in fretta a migliorare questo aspetto diventerà difficile per tutti affrontare il Cesena. Il fatto che creiamo tanto è già positivo, adesso dobbiamo far sì che aumenti la percentuale di realizzazione di questa produzione offensiva: col tempo ci arriveremo”.