"La Fermana? Gara preparata in maniera maniacale"

La vittoria sulla Fermana, i suoi gol, gli obiettivi di squadra, Zebi e Viali: sono stati tanti i temi toccati da Mattia Bortolussi nella sua partecipazione alla trasmissione “C Piace” andata in onda ieri su Rtv San Marino. Si parte dal match di domenica: “L’abbiamo preparato in maniera maniacale perchè è la classica partita trabocchetto che, sbagliando, puoi pensare di superare facilmente. Ma il nostro mister è bravissimo a farci stare nei binari giusti, e noi a seguirlo”. Un successo che non sposta il modo di ragionare della squadra riguardo al futuro: “Dobbiamo pensare di settimana in settimana, senza guardare oltre. Nessuno ci ha chiesto di vincere e pertanto non dobbiamo metterci addosso alcun tipo di pressione: faremo di tutto per rendere felici i nostri tifosi e quindi di restare in alto il più a lungo possibile”.

Per l’attaccante domenica sono arrivati i gol numero sei e sette in campionato ma segnare non è mai stato un problema neanche quando aspettava di sbloccarsi: “Cerco di mettere il mio atteggiamento al servizio della squadra: l’importante è la prestazione, i gol sono una conseguenza. Il più bello? Scelgo quello col Pontedera, sotto la Curva Mare, indossando la maglia dedicata ai nostri tifosi”. Due ringraziamenti, per chiudere: “Il direttore Zebi e mister Viali sono riferimenti fondamentali: il primo mi ha voluto fortemente prima a Novara, poi a Cesena, il secondo mi dà grande fiducia e per un calciatore questo è fondamentale”.