“La permanenza di Viali importante per il percorso”

Oggi è stato il giorno di William Viali, che ha parlato alla stampa dopo la sua conferma alla guida del Cesena. Durante la conferenza, tenutasi all'Orogel Stadium Dino Manuzzi, il direttore sportivo Moreno Zebi ha commentato così la prosecuzione di questo rapporto: “Sono felice e colgo l'occasione per ringraziare il club che ha creato le condizioni affinché il mister restasse. Ho detto alla società quanto questo asset fosse importante per proseguire il percorso, soprattutto perché a muoverci è la voglia di dare continuità al progetto senza disperdere il patrimonio creato. Ci aspettano delle difficoltà sotto tanti aspetti, ma la voglia e la determinazione che ho letto negli occhi del mister mi danno grande fiducia. L'obiettivo è quello di proseguire in un percorso che speriamo possa essere il più soddisfacente possibile per tutti”.

Zebi ha anche aperto una parentesi sulle possibili riforme dei format dei campionati: “Le regole evidentemente condizioneranno gli obiettivi dei club. Vado oltre e dico che sarebbe opportuno avere qualche certezza in più e  regolamenti certi in modo che venga data la possibilità alle squadre di gestire gli investimenti in modo strategico. Spero che si arrivi a una quadratura del cerchio quanto prima, in modo da dare a tutti la possibilità di calibrare le proprie scelte e il fatto che abbiano posticipato la discussione al 31 luglio un po' mi preoccupa”.

Battute finali sul mercato e sulla questione rinnovi, che diventeranno temi centrali nel corso dell'estate: “Sistemata la questione della guida tecnica si procederà alla pianificazione della prossima stagione che partirà da un ragionamento sul materiale tecnico e umano che abbiamo. Da lì inizierà un'indagine preliminare, perché ad oggi ancora il mercato non esiste. Noi abbiamo già iniziato a fare dei pensieri, valutando eventuali inserimenti e delineando gli identikit dei profili più adatti al nostro progetto. Rinnovi? I rapporti con i calciatori sono sempre stati tenuti vivi e ora inizieremo a incontrare tutti per capire come gestire le varie situazioni e andare avanti nel migliore modo possibile, nelle legittime aspettative di ognuno. L'obiettivo è quello di non disperdere il patrimonio tecnico, ma ci sono altri parametri da considerare”.