"Con mister Viali si è visto il vero Brignani"

La presenza a “Il Salotto dei Burdèl” è stata l’occasione per Fabrizio Brignani di riavvolgere il nastro e ripercorrere la sua stagione in bianconero. “Credo di essere maturato in tante cose - ha dichiarato -. Sono cresciuto in particolare a livello mentale, nel capire l’importanza di una vittoria e di non prendere gol, perché alla fine quello che conta è il risultato”. Subito titolare, poi in retrovia, infine ancora protagonista in prima linea, il difensore in prestito dal Bologna ha vissuto un campionato sulle montagne russe: “Il vero Brignani si è visto con mister Viali, quando ho fatto tesoro delle esperienze vissute in precedenza. All’inizio riuscivo ad esprimermi al meglio, poi ho avuto un calo e lì mi sono reso conto di aver commesso qualche errore banale, mentre con Viali sono tornato ad essere più sicuro di me”.

Fabrizio, che ha confessato di aver avuto un modello in un recente ex bianconero (“Mi è sempre piaciuto Caldara: in passato l’ho seguito parecchio”) non nasconde di voler restare al Cesena: “Qui sono stato benissimo e mi piacerebbe continuare ma dovrò parlarne col Bologna”.