"Vogliamo che il messaggio arrivi forte"

Questa mattina nella sala stampa dell’Orogel Stadium sono state presentate le iniziative attraverso cui il Cesena darà visibilità alla campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne. Ad inaugurare gli interventi è stata la consigliera comunale Federica Monti: “La nostra amministrazione ha molto a cuore la lotta alla violenza contro le donne e purtroppo mai come quest'anno i numeri dei casi nei contesti familiari sono aumentati in misura esponenziale, anche perché si sono trovate in casa con i loro aguzzini. Va sottolineato che la violenza non è solo fisica ma anche sessuale, psicologica ed economica, e soprattutto queste ultime due sono più subdole perché si perpetuano nel tempo e sono le più difficili da comprendere anche per la vittima stessa. Cesena purtroppo non è un'isola felice e per questo siamo qui oggi: lo sport può essere un veicolo importantissimo per messaggi positivi. La nostra città è molto affezionata al Cesena, c'è una passione viscerale verso il calcio e per questo abbiamo chiesto una collaborazione al club, che si è dimostrato estremamente sensibile a un problema che le donne non possono affrontare da sole: chi più dei giocatori e del club può parlare ad altri uomini di questa cosa?”.

Un invito raccolto dal presidente del Cesena FC, Corrado Augusto Patrignani che ha commentato così l’iniziativa: “Abbiamo accettato molto volentieri questa collaborazione perché crediamo che la violenza sulle donne sia una vergogna del Paese e lo sport è sicuramente uno di quei veicoli che può meglio arrivare in termini comunicativi. Chi ama il Cesena è sempre al fianco delle donne: questo è lo slogan che vogliamo portare avanti e ringrazio il Centro Donne per averci voluto al loro fianco in questa battaglia importantissima. Grazie anche all’adesione del Modena domenica le due squadre scenderanno in campo con la maglia dedicata e i giocatori avranno il segno rosso sulla guancia perché vogliamo far sì che il messaggio arrivi forte”.