"Se siamo lassù in classifica non è un caso"

“Siamo dispiaciuti per la sconfitta di domenica e ci siamo già resi conto degli errori commessi: niente allarmismi, però, e pensiamo al Montevarchi”. Ospite ieri di Pianeta Bianconero, il capitano Salvatore Caturano si è fatto portavoce dell’umore della squadra dopo la sconfitta con la Virtus Entella, un misto di consapevolezza e voglia di rivincita. “Non è un caso - ha detto - aver preso tre gol in una giornata in cui abbiamo commesso troppi errori tecnici e in cui arrivavamo tardi sulle seconde palle, cosa che di solito non ci capita. Nonostante questo eravamo riusciti ad acciuffare il pareggio a fine primo tempo ma nella ripresa abbiamo sbagliato atteggiamento. E dire che il mister nell’intervallo ci aveva esortato a cavalcare l’onda positiva di un gol trovato in un momento complicato, invece non siamo stati bravi a mettere quella voglia in più per vincere la partita: è stato un problema più che altro mentale ma una battuta d’arresto ci può stare dopo nove risultati utili di fila”.

La sconfitta nulla toglie a quanto di buono fatto fin qui dai bianconeri: “Abbiamo dimostrato di essere una squadra matura e molto competitiva: se siamo lassù in classifica non è un caso. Crediamo molto in noi stessi e sui noi stessi vogliamo restare concentrati, cercando di fare più punti possibili: proviamo ad arrivare a marzo con questa classifica e poi vediamo”.