"Ci è mancata la scintilla"

Demetrio Steffè ha commentato in conferenza stampa la prestazione offerta dal Cesena nel pareggio interno contro la Viterbese. "Abbiamo sbagliato qualcosa - ha esordito - e siamo entrati in un momento difficile dal quale non siamo più riusciti a tirarci fuori per riproporre le cose fatte nei primi venti minuti in cui la Viterbese non aveva capito molto. Oggi sono andato vicino al gol con un inserimento: ho cercato di angolarla staccando di testa, ma Fumagalli è stato molto bravo. Sicuramente da mezzala è più facile avere occasioni da rete, ma l'unica cosa importante oggi era vincere, a prescindere dal resto. Le sostituzioni? A centrocampo siamo in tanti e il mister può scegliere, quindi è normale che abbia provato a cambiare in mediana per dare una scossa alla squadra. Dal punto di vista del gioco abbiamo perso un po' di sicurezza a causa di alcuni errori, cosa che può anche essere dettata dalla sosta, ma sono sicuro che dalla prossima settimana non succederà più qualcosa del genere: se vogliamo continuare a fare qualcosa di importante non possiamo permetterci di fare certi errori. Il rigore? Pierini mi ha confermato che è stato travolto, anche io ero vicino ed è parso chiaro il contatto. Dispiace anche per l'assenza dei tifosi che sicuramente potevano darci una spinta in più".